Corso online in “Geopolitica delle crisi moderne: dall’unipolarismo al multipolarismo”

Nel mese di ottobre,  SpecialEurasia in collaborazione con il CeSEM – Centro Studi Eurasia e Mediterraneo, UniDolomiti e l’Istituto Internazionale delle Scienze Sociali, organizza un nuovo corso online dal titolo “Geopolitica delle crisi moderne: dall’unipolarsimo al multipolarismo”.

Obiettivo di questo Corso in “Geopolitica delle crisi moderne: dall’unipolarismo al multipolarismo” che si svolgerà online dal 10 al 15 ottobre è quello di fornire le conoscenze fondamentali nel campo della geopolitica, creare una struttura di analisi geopolitica, e comprendere le attuali crisi mondiali che stanno influenzando le dinamiche internazionali.

Con l’inizio del conflitto in Ucraina nel febbraio 2022 e le sanzioni imposte dall’Occidente alla Federazione Russa così come con l’accentuata crisi di Taiwan che oppone la Repubblica Popolare Cinese agli Stati Uniti è evidente come il mondo stia vivendo una crisi geopolitica internazionale e un cambiamento dall’unipolarismo al multipolarismo.

Le sanzioni imposte alla Russia da parte dell’Occidente sono state ignorate da diversi paesi della regione euroasiatica, africana e sudamericana sottolineando come nel mondo si siano andati a creare diversi poli di potere (regionali o internazionali) che non rispondono al sistema unipolare o bipolare a cui il mondo si era abituato.

L’analisi del conflitto in Ucraina e della crisi di Taiwan è imprescindibile dallo studio del concetto di geopolitica che vige a Mosca e Pechino per comprendere quali sono le strategie di Russia e Cina, due attori internazionali con cui l’Occidente devono rapportarsi. E’ altresì necessario studiare le dottrine geopolitiche che guidano il pensiero politico russo, cinese ed occidentale a cui deve essere aggiunta una struttura/metodologia di analisi geopolitica utile a comprendere la realtà degli eventi e identificarne gli sviluppi futuri.

Per far fronte a queste esigenze, SpecialEurasia in partnership con il CeSEM, UniDolomiti e l’Istituto Internazionale delle Scienze Sociali hanno ideato il corso della durata di 8 ore in “Geopolitica delle crisi moderne: dall’unipolarismo al multipolarismo” che verrà erogato in modalità online dal 10 al 15 ottobre 2022 con il fine di fornire le conoscenze fondamentali per comprendere le dinamiche geopolitiche attuali e analizzare le crisi derivanti dal conflitto in Ucraina e da Taiwan.

Programma del Corso

Lunedì 10 ottobre 2022
ore 19 .00
“Introduzione e fondamenti di geopolitica” – docente Marco Ghisetti

ore 20.00
“Metodologie di analisi geopolitica” – docente Giuliano Bifolchi

Mercoledì 12 ottobre 2022
ore 19.00
“Open Source Intelligence e geopolitica: strumenti utili” – docente Giuliano Bifolchi

ore 20 .00
“Geopolitica della Federazione Russa” – docente Marco Ghisetti

Sabato 15 ottobre 2022
ore 9.00
“Rischio geopolitico del conflitto in Ucraina e minaccia per le stabilità euroasiatica” – docente Silvia Boltuc

ore 10.00
“Geopolitica della Cina e la crisi di Taiwan.” – docente Stefano Vernole

ore 11.00
“Geopolitica e strategia militare dell’Asia-Pacifico” – docente Riccardo Rossi

ore 12.00
“Geopolitica delle crisi attuali: dall’unipolarismo al multipolarismo” – docenti Stefano Vernole e Giuliano Bifolchi

Iscrizione e costo del corso

Per l’iscrizione al Corso in Analista Geopolitico è richiesto un versamento di 210 euro (comprensivo di quota di iscrizione al CeSEM). Sono previste agevolazioni per i tesserati del Centro Studi Eurasia e Mediterraneo. Per maggiori informazioni a riguardo, consultare il seguente LINK.

Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione. 

Per Informazioni è possibile rivolgersi a info@specialeurasia.comcpeurasia@gmail.com.

Docenti del corso

Silvia Boltuc – Managing Director di SpecialEurasia. Analista specializzata in relazioni internazionali, energia e conflitti nello spazio post-Sovietico, in Medio Oriente e Nord Africa. Attualmente svolge anche l’incarico di responsabile dell’Area Energia e Nuove Tecnologie del CeSEM e di analista/giornalista per la testata italiana Notizie Geopolitiche. In passato ha svolto il ruolo di Associate Director di ASRIE Analytica supportando il processo decisionale di partner pubblici e privati attraverso attività di consulenza, risk assessment e pianificazione operativa di missioni in loco. Ha scritto analisi e contributi sia in lingua italiana che in inglese per centri studi e agenzie media nazionali e internazionali come The Defence Horizon Journal, European Affairs Magazine, The Robert Lasing Institute. Co-autrice del libro Conflitto in Ucraina: rischio geopolitico, propaganda jihadista e minaccia per l’Europa (Enigma Edizioni, 2022).

Giuliano Bifolchi – Research Manager di SpecialEurasia. Analista geopolitico e dottore in Storia dei Paesi Islamici, si è laureato in Scienze della Storia e del Documento presso l’Università Tor Vergata di Roma ed ha conseguito il master in Peacebuilding Management presso la Pontificia Università San Bonaventura. Attualmente ricopre anche il ruolo direttore di ASRIE Analytica. Durante la sua carriera si è occupato di Open Source Intelligence e Human Intelligence specializzandosi inoltre nell’analisi della situazione politica, economica, socioculturale e della sicurezza dello spazio post-Sovietico e della regione MENA dove ha effettuato diverse missioni in loco. Autore di diversi articoli accademici in merito alla regione del Caucaso, all’Islam e al fenomeno del terrorismo nord caucasico, ha pubblicato i libri Geopolitica del Caucaso russo. Gli interessi del Cremlino e degli attori stranieri nelle dinamiche locali nordcaucasiche (Sandro Teti Editore, 2020) e Storia del Caucaso del Nord tra presenza russa, Islam e terrorismo (Anteo Edizioni, 2022). E’ co-autore del libro Conflitto in Ucraina: rischio geopolitico, propaganda jihadista e minaccia per l’Europa (Enigma Edizioni, 2022).

Riccardo Rossi – SpecialEurasia Project Manager “Geopolitics of Asia Pacific”. Ricercatore e analista politico, ha conseguito una Laurea Magistrale in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Milano, una Laurea Magistrale in Geopolitica e Sicurezza Globale presso l’Università La Sapienza di Roma e una Laurea in Affari Europei presso l’Istituto di Politica Internazionale di Milano. Studia geopolitica e scrive rapporti geostrategici sulla regione Asia-Pacifico.

Stefano Vernole – Responsabile relazioni esterne del CeSEM. Vicedirettore di Eurasia – Rivista di Studi Geopolitici, è autore di molteplici articoli di analisi geopolitica e delle relazioni internazionali e di diversi libri tra cui è possibile segnalare La difesa della fede ortodossa in Montenegro. Il possibile cambiamento geopolitico dei Balcani (Anteo Edizioni, 2020), Ex Jugoslavia: gioco sporco nei Balcani. Frammentazione nazionale e risiko geopolitico del Kosovo (Anteo Edizioni, 2013), La questione serba e la crisi del Kosovo (Edizioni Noctua, 2008). È inoltre coautore delle opere Hong Kong. Il porto profumato della RPC. Tra storia, economia e ingerenze straniere (Anteo Edizioni, 2021), Una storia di amicizia. Celebrazione dei 50 anni di relazioni diplomatiche Cina-Italia (Anteo Edizioni, 2020), e Lo Xizang (Tibet) e la Nuova Via della Seta (Anteo Edizioni, 2016).

Marco Ghisetti – Responsabile Area Anglosassone del CeSEM. Dottore in Politica Mondiale e Relazioni Internazionali, collaboratore di Eurasia – Rivista di Studi Geopolitici. Autore del libro Talassocrazia. I fondamenti della geopolitica anglo-statunitense (Anteo Edizioni, 2021).