Webinar “Sicurezza e minaccia terroristica nello scacchiere geopolitico euroasiatico”

 

SpecialEurasia  organizza un webinar dal titolo “Sicurezza e minaccia terroristica nello scacchiere geopolitico euroasiatico” il cui obiettivo è quello di analizzare il problema del terrorismo e della propaganda jihadista in una regione strategicamente importante come quella euroasiatica.

Il giorno giovedì 16 dicembre 2021 alle ore 19.00 SpecialEurasia in collaborazione con il CeSEM – Centro Studi Eurasia Mediterraneo e Opinio Juris organizza il webinar “Sicurezza e minaccia terroristica nello scacchiere geopolitico euroasiatico” in cui esperti di geopolitica dell’Eurasia e del fenomeno del terrorismo e propaganda jihadista analizzeranno gli attuali trend della sicurezza nella regione euroasiatica.

Con il ritiro delle truppe statunitensi dall’Afghanistan e l’affermazione dei talebani alla guida del paese si sono acutizzati i problemi inerenti la sicurezza e il terrorismo nella regione euroasiatica (The new geopolitical game of Afghanistan), fattori che minano la stabilità e progetti economici quali la Belt and Road Initiative (BRI), conosciuta come Nuova Via della Seta, lanciata da Pechino, la strategia economica di Mosca rappresentata dall’Unione Economica Euroasiatica (EAEU), ma anche le politiche dell’Unione Europea e degli Stati Uniti nella regione.

Gli attentati dello Stato Islamico Khorasan (IS-K) in Afghanistan ai danni della popolazione civile e del nuovo Governo dei Talebani pongono in forte dubbio la stabilità non solo del territorio afghano, ma dell’intera regione euroasiatica (in primis dell’Asia Centrale), considerando che diverse organizzazioni terroristiche potrebbero utilizzare il vuoto di potere che si sta registrando nello Stato afghano per trasformarlo in un ‘paradiso del terrorismo e della criminalità’ e da qui lanciare attacchi (Dilemma of Central Asian Jihadists between IS-K and Taliban).

Per comprendere al meglio lo scacchiere geopolitico euroasiatico e la minaccia del terrorismo e della propaganda jihadista nella regione SpecialEurasia in collaborazione con i propri partner CeSEM e Opinio Juris ha deciso di organizzare un webinar  in modo da avviare un dialogo e analisi volta a comprendere gli attuali trend, le sfide future e i possibili sviluppi in Eurasia.

Panel del webinar

Il webinar sarò moderato da Giuliano Bifolchi, Research Manager di SpecialEurasia, si svolgerà il giorno 16 dicembre 2021 alle ore 19.00 e vedrà la partecipazione di:

Silvia Boltuc – Managing Director di SpecialEurasia. Analista specializzata in relazioni internazionali, energia e conflitti nello spazio post-Sovietico, in Medio Oriente e Nord Africa. Attualmente svolge anche l’incarico di responsabile dell’Area Energia e Nuove Tecnologie del CeSEM e di analista/giornalista per la testata italiana Notizie Geopolitiche. In passato ha svolto il ruolo di Associate Director di ASRIE Analytica supportando il processo decisionale di partner pubblici e privati attraverso attività di consulenza, risk assessment e pianificazione operativa di missioni in loco. Ha scritto analisi e contributi sia in lingua italiana che in inglese per centri studi e agenzie media nazionali e internazionali come The Defence Horizon Journal, European Affairs Magazine, The Robert Lasing Institute.
Stefano Vernole – Vicedirettore di Eurasia. Rivista di Studi Geopolitici e Direttore delle Relazioni Esterne del CeSEM. E’ autore di molteplici articoli di analisi geopolitica e delle relazioni internazionali e di diversi libri tra cui è possibile segnalare La difesa della fede ortodossa in Montenegro. Il possibile cambiamento geopolitico dei Balcani (Anteo Edizioni, 2020), Ex Jugoslavia: gioco sporco nei Balcani. Frammentazione nazionale e risiko geopolitico del Kosovo (Anteo Edizioni, 2013), La questione serba e la crisi del Kosovo (Edizioni Noctua, 2008). È inoltre coautore delle opere Hong Kong. Il porto profumato della RPC. Tra storia, economia e ingerenze straniere (Anteo Edizioni, 2021), Una storia di amicizia. Celebrazione dei 50 anni di relazioni diplomatiche Cina-Italia (Anteo Edizioni, 2020), e Lo Xizang (Tibet) e la Nuova Via della Seta (Anteo Edizioni, 2016).
Generale di Divisione (ris.) Mario Ruggiero – Direttore del Centro Studi Esercito. Laureato in Scienze Strategiche Militari Applicate presso l’Università degli Studi di Torino, ha prestato servizio come Ufficiale di Stato Maggiore in diversi incarichi durante la sua carriera ed è stato schierato in diverse missioni militari all’estero: Afghanistan-Operazione Salam, Kuwait-Operazioni di sminamento, Bosnia-Erzegovina-SFOR, Kosovo-KFOR, Iraq-Antica Babilonia/Iraqi Freedom. Il Gen. (ris) Ruggiero è stato schierato nella “Resolute Support Mission” in Afghanistan come Vice Capo di Stato Maggiore di Supporto, da maggio 2015 a maggio 2016. È stato insignito della medaglia d’oro per il lungo comando, tre medaglie commemorative della NATO per SFOR, KFOR e Resolute Support Operations, la medaglia commemorativa per l’operazione “Antica Babilonia” e la US Legion of Merit (Ufficiale). E’ stato inoltre nominato Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

Domenico Nocerino – Fondatore e direttore della rivista di informazione politica e giuridica Opinio Juris – Law and Politics Review (ISSN 2531-6931).Esperto di geopolitica e dottore in Relazioni Internazionali e Studi Diplomatici. Si è laureato con tesi in geopolitica economica presso l’Università degli studi di Napoli Federico II. Fondatore e direttore della rivista di informazione politica e giuridica Opinio Juris – law and politics review. Autore di diversi articoli accademici, ha all’attivo numerose partecipazioni a Convegni, Corsi di formazione e Seminari tecnici come relatore e ospite in diverse trasmissioni televisive e radiofoniche principalmente occupandosi di geopolitica ed in particolare di Medio Oriente. Coordinatore del comitato “Europa e Politiche internazionali” dell’associazione Omnia. Di recente è stato in Russia per seguire da vicino le elezioni alla Duma.

Daniele Garofalo – ricercatore e analista del terrorismo di matrice jihadista . Laureato magistrale in Storia e Dottrine Politiche presso l’Università Federico II di Napoli, si è specializzato nello studio, ricerca e analisi del terrorismo di matrice jihadista. È attualmente Senior Analyst in Terrorismo Jihadista e membro del Comitato Scientifico per il Centro Italiano di Strategie e Intelligence – Cisint e Senior Analyst in Terrorismo Jihadista per il Centro Studi e Ricerche Analytica for Intelligence and Security Studies, con cui conduce analisi, ricerca e corsi di formazione. Collabora esternamente anche con diversi Centri di Ricerca e siti non italiani, tra cui European Eye on Radicalization, The Jamestown Foundation, Jihadica e Militant Wire. Da tempo conduce ricerche, analisi e consulenze per tutto quel che concerne il terrorismo jihadista e le sue organizzazioni, dall’ideologia all’operatività, sfruttando anche le proprie numerose fonti dirette presenti nei diversi contesti geografici interessati dal fenomeno. E’ autore del libro Medio Oriente Insanguinato (Enigma Edizioni, 2020).
Riccardo Valle – analista specializzato in terrorismo e propaganda jihadista. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Diplomazia e Cooperazione Internazionale presso l’Università degli Studi di Trieste discutendo una tesi magistrale incentrata sullo studio delloStato Islamico in Afghanistan e Pakistan, ai rapporti che ha stretto con entità locali, e al suo impatto nella regione dell’Af-Pak. Al momento è membro del centro studi Analytica for Intelligence and Security Studies, oltre ad aver collaborato esternamente con alcune testate online quali Porter Medium, Geopolitical Monitor e Jihadica. Ha incentrato la sua attività di ricerca sulla correlazione tra la sicurezza e il fenomeno dell’islamismo e del jihadismo transnazionale e locale attraverso una continua attività di monitoraggio e analisi di fonti locali e internazionali inerenti gli sviluppi della regione MENA e dell’area dell’AfPAk con particolare attenzione alle dinamiche di alcuni gruppi non statali.

Iscrizione al webinar

E’ possibile iscriversi al webinar completando il form nella parte sottostante.