Corso in Analista Geopolitico “L’Asia vista da Mosca e da Pechino. Geoeconomia dell’Unione Euroasiatica e della Nuova Via della Seta”

Nel mese di maggio, il CeSEM – Centro Studi Eurasia e Mediterraneo in collaborazione con Special Eurasia, ASRIE Analytica e il Polo Accademico Internazionale organizza un nuovo corso di analista geopolitico intitolato “L’Asia vista da Mosca e Pechino. Geoeconomia dell’Unione Eurasiatica e della Nuova Via della Seta”.

L’Asia sta ricoprendo un ruolo sempre più importante nelle dinamiche internazionali grazie ad attori internazionali come la Federazione Russa e la Cina e a progetti economici come l’Unione Economica Euroasiatica e la Belt and Road Initiative meglio conosciuta come Nuova Via della Seta. Il mercato asiatico è in espansione secondo i dati del World Economic Forum, organizzazione che evidenziato come il commercio digitale sia in forte crescita nel continente asiatico e non abbia avuto una battuta di arresto causata dalla pandemia da Covid-19.

Area geografica fondamentale dal punto di vista strategico ed economico, l’Asia detiene un ruolo fondamentale nelle politica estera di Mosca e Pechino non solo perché sia la Russia che la Cina ne fanno parte, ma anche per il suo potentiale di risorse naturali ed energetiche, capitale umano, e logistico. Fanno da contraltare a questi aspetti positivi e ad un mercato di consumatori sempre in crescita le tensioni esistenti nell’area asiatica così come gli interessi di attori regionali e internazionali.

Obiettivo di questo Corso in Analista Geopolitico che si svolgerà online dal 10 al 14 maggio è quello di fornire le conoscenze fondamentali per comprendere le dinamiche geopolitiche asiatiche e analizzare nei casi studio gli aspetti più importanti inerenti la strategia e la politica estera russa e cinese nella regione evidenziandone opportunità e sfide future.

Programma del Corso

Martedì 10 maggio 2022
ore 19 .00
“La Grande Eurasia: complementarietà tra Unione Economica Eurasiatica e Nuova Via della Seta” – docente Marco Ghisetti

ore 20.00
“La Russia e l’Unione Economica Eurasiatica” – docente Giacomo Gabellini

Giovedì 12 maggio 2022
ore 19.00
“L’Iran di fronte all’Unione Economica Euroasiatica e alla Belt and Road Initiative” – docente Ali Reza Jalali

ore 20 .00
“Belt and Road Initiative. e l’approccio cinese alla governance globale” – docente Massimo Fabio Parenti

Sabato 14 maggio 2022
ore 9.00
“L’Asia Centrale dopo il ritiro degli Stati Uniti dall’Afghanistan” – docente Giuliano Bifolchi

ore 10.00
“Il Kazakhstan tra Russia e Cina: Unione Economica Euroasiatica e Belt and Road Initiative.” – docente Stefano Vernole

ore 11.00
“Il ruolo delle pipelines nell’integrazione eurasiatica” – docente Silvia Boltuc

ore 12.00
“Il Pakistan di fronte all’asse russo-cinese” – docente Daniele Perra

Iscrizione e costo del corso

Per l’iscrizione al Corso in Analista Geopolitico è richiesto un versamento di 210 euro (comprensivo di quota di iscrizione al CeSEM)

Sono previste agevolazioni per i tesserati del Centro Studi Eurasia e Mediterraneo. Per maggiori informazioni a riguardo, consultare il seguente LINK.

Per Informazioni è possibile rivolgersi a cpeurasia@gmail.com.

Docenti del corso

Silvia Boltuc – Managing Director di SpecialEurasia. Analista specializzata in relazioni internazionali, energia e conflitti nello spazio post-Sovietico, in Medio Oriente e Nord Africa. Attualmente svolge anche l’incarico di responsabile dell’Area Energia e Nuove Tecnologie del CeSEM e di analista/giornalista per la testata italiana Notizie Geopolitiche. In passato ha svolto il ruolo di Associate Director di ASRIE Analytica supportando il processo decisionale di partner pubblici e privati attraverso attività di consulenza, risk assessment e pianificazione operativa di missioni in loco. Ha scritto analisi e contributi sia in lingua italiana che in inglese per centri studi e agenzie media nazionali e internazionali come The Defence Horizon Journal, European Affairs Magazine, The Robert Lasing Institute.

Giuliano Bifolchi – Research Manager di SpecialEurasia. Analista geopolitico e dottore in Storia dei Paesi Islamici, si è laureato in Scienze della Storia e del Documento presso l’Università Tor Vergata di Roma ed ha conseguito il master in Peacebuilding Management presso la Pontificia Università San Bonaventura. Attualmente ricopre anche il ruolo direttore di ASRIE Analytica. Durante la sua carriera si è occupato di Open Source Intelligence e Human Intelligence specializzandosi inoltre nell’analisi della situazione politica, economica, socioculturale e della sicurezza dello spazio post-Sovietico e della regione MENA dove ha effettuato diverse missioni in loco. Autore di diversi articoli accademici in merito alla regione del Caucaso, all’Islam e al fenemeno del terrorismo nord caucasico, ha pubblicato i libri Geopolitica del Caucaso russo. Gli interessi del Cremlino e degli attori stranieri nelle dinamiche locali nordcaucasiche (Sandro Teti Editore, 2020) e Storia del Caucaso del Nord tra presenza russa, Islam e terrorismo (Anteo Edizioni, 2022).

Stefano Vernole – Responsabile relazioni esterne del CeSEM. Vicedirettore di Eurasia – Rivista di Studi Geopolitici, è autore di molteplici articoli di analisi geopolitica e delle relazioni internazionali e di diversi libri tra cui è possibile segnalare La difesa della fede ortodossa in Montenegro. Il possibile cambiamento geopolitico dei Balcani (Anteo Edizioni, 2020), Ex Jugoslavia: gioco sporco nei Balcani. Frammentazione nazionale e risiko geopolitico del Kosovo (Anteo Edizioni, 2013), La questione serba e la crisi del Kosovo (Edizioni Noctua, 2008). È inoltre coautore delle opere Hong Kong. Il porto profumato della RPC. Tra storia, economia e ingerenze straniere (Anteo Edizioni, 2021), Una storia di amicizia. Celebrazione dei 50 anni di relazioni diplomatiche Cina-Italia (Anteo Edizioni, 2020), e Lo Xizang (Tibet) e la Nuova Via della Seta (Anteo Edizioni, 2016).

Ali Reza Jalali – Assistant Professor presso la Damghan University (Iran). Si occupa di diritto e politica del Medio Oriente, con particolare attenzione riguardo al ruolo regionale iraniano. Ha pubblicato diversi articoli e libri sul tema delle relazioni internazionali dell’Iran e sugli aspetti istituzionali della Repubblica Islamica iraniana, in particolare sull’interazione tra religione e Stato. È responsabile dell’Area Iran per il CeSEM – Centro Studi Eurasia Mediterraneo e collaboratore di Eurasia – Rivista di Studi Geopolitici.

Fabio Massimo Parenti – Professore associato di Geografia (ASN). Docente presso l’Istituto Internazionale “Lorenzo de’ Medici” di Firenze,  ha conseguito un dottorato in Geopolitica e Geoeconomia presso l’Università di Trieste. È membro del think tank CCERRI di Zhengzhou e di EURISPES – Laboratorio BRICS di Roma. I suoi ultimo libri sono Geofinanza e Geopolitica (Egea, 2022) e La via cinese. Sfida per un futuro condiviso (Meltemi, 2021).

Giacomo Gabellini – Scrittore e ricercatore di questioni storiche, economiche e geopolitiche. Ha pubblicato Eurocrack. Il disastro politico, economico e strategico dell’Europa, Caos – Economia, strategia e geopolitica nel Mondo globalizzato (2014), Ucraina. Una guerra per procura (2016), Israele. Geopolitica di una piccola, grande potenza (2017).

Marco Ghisetti – Responsabile Area Anglosassone del CeSEM. Dottore in Politica Mondiale e Relazioni Internazionali, collaboratore di Eurasia – Rivista di Studi Geopolitici. Autore del libro Talassocrazia. I fondamenti della geopolitica anglo-statunitense (Anteo Edizioni, 2021).

Daniele Perra – Analista specializzato in geopolitica e relazioni internazionali. Laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, collaboratore di Eurasia – Rivista di Studi Geopolitici e di Osservatorio Globalizzazione, è autore dei libri Dalla geografia sacra alla geopolitica (2020) ed Essere e Rivoluzione. Ontologia heideggeriana e politica di liberazione (2019).